Fermate l'epidemia del nuovo liquore verdastro

Marianna Rizzini

Allarme: si sta diffondendo (agli aperitivi e non) un'epidemia chiamata Cocalime, un nuovo liquore verdastro in stile e sapore Tantum verde presentato come alternativa "leggera e multisensoriale" ai liquori più conosciuti.

Allarme: si sta diffondendo (agli aperitivi e non) un'epidemia chiamata Cocalime, un nuovo liquore verdastro in stile e sapore Tantum verde presentato come alternativa "leggera e multisensoriale" ai liquori più conosciuti. Viene servito nei luoghi più svariati al posto del limoncello o mescolato al rum nel mojito. Liberissimi di scegliere Cocalime, ovviamente, ma ci permettiamo di deprecarne l'uso in luogo di bevande di antico prestigio internazionale.

  • Marianna Rizzini
  • Marianna Rizzini è nata e cresciuta a Roma, tra il liceo Visconti e l'Università La Sapienza, assorbendo forse i tic di entrambi gli ambienti, ma più del Visconti che della Sapienza. Per fortuna l'hanno spedita per tempo a Milano, anche se poi è tornata indietro. Lavora al Foglio dai primi anni del Millennio e scrive per lo più ritratti di personaggi politici o articoli su sinistre sinistrate, Cinque Stelle e populisti del web, ma può capitare la paginata che non ti aspetti (strani individui, perfetti sconosciuti, storie improbabili, robot, film, cartoni animati). E' nata in una famiglia pazza, ma con il senno di poi neanche tanto. Vive a Trastevere, è mamma di Tea, esce volentieri, non è un asso dei fornelli.