cerca

Geopolitica alcolica: mai bere uno spritz al sud

Per ragioni antropologiche, lo spritz – che sia spritz-spritz o spritz-Aperol – mal si adatta alle città a sud di Firenze.

15 Aprile 2009 alle 15:22

Lo spritz, che sia spritz-spritz o spritz Aperol, e per quanto sia bravo il barman, mal si adatta alle città a sud di Firenze. Non è una questione climatica. E' una questione antropologica. L'uomo e la donna che bevono spritz, infatti, tendono ad assecondare, sebbene con spirito e bollicine, il retrogusto amaro-autocritico del loro carattere (esaltato appunto dalla suddetta bevanda). Ma bere spritz al sud non permette questa operazione – lo stato d'animo degli aperitivisti del centro sud è infatti più indugiante, morbido, pieno come un buon vino, teso al perdere, anche solo per un minuto, il controllo di sé. Al Nord, e in particolare nel Triveneto, l'esprit da aperitivo è come lo spritz: allegro ma non rilassato, invitante ma non accogliente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi