cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

6 Settembre 2019 alle 20:57

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Peter Doig (1959), Red Boat (Imaginary Boys), dettaglio

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 11 di venerdì)


 

La successione di Francesco. Ipoteca sulla chiesa. Con i nuovi cardinali, il Conclave che eleggerà il prossimo Papa sarà
a maggioranza bergogliana. L’obiettivo è di rendere irreversibile la riforma iniziata nel 2013 - Matteo Matzuzzi


 

La Silicon Valley c’est moi. Un italiano in America: il genio ribelle che ha inventato microchip e touchpad. Incontro con Federico Faggin - Michele Masneri


 

L’impero digitale. Un tempo la Compagnia delle Indie. Oggi l’intelligenza artificiale, l’internet delle cose, il 5G: chi ne assumerà la guida, dominerà il mondo. Un libro - Stefano Cingolani


 

Ministro ponte. Paola De Micheli, nuova titolare delle Infrastrutture e anello di congiunzione camaleontica tra mondi diversi, nel Pd e no -  Marianna Rizzini


 

La soffitta dei simboli inutili. E’ stato il trionfo della democrazia digitale? No. Sotto i nostri occhi è avvenuto un incredibile cambio di scena: Rousseau è diventato inservibile e non fa più paura. Storie di macchine da consenso passate di moda - Maurizio Crippa


 

L’ecologismo, una religione occidentale
Apocalypse soon! Com'è verde il nuovo oppio dei popoli
Non solo Greta. Ci sono santoni, diavoli ed eretici, giorni sacri e tabù alimentari, torve profezie e un’idea di salvezza. L’ambientalismo ora ha tutto per funzionare come la fede del Terzo millennio - Giulio Meotti


 

Riso amaro. E’ degli sciocchi o del demonio, senza contare il Joker. Perché, a dispetto delle sue virtù liberatorie, della risata prevale ancora un’idea negativa - Fabiana Giacomotti


  

Batte forte la giovinezza. Un’Europa operaia in via di estinzione vista con gli occhi di tre adolescenti. Il romanzo di Nicolas Mathieu - Gaia Manzini


 

Gadda confidential. Un bulimico collaboratore di giornali. Ora in libreria “Divagazioni e garbuglio”, con saggi strepitosi su Manzoni, Moravia e sulla lingua - Marina Valensise


 

E fu Cool Britannia. L’economia tira, una band inaugura una nuova, intensissima stagione musicale, un giovane leader cambia la politica. Anni 90, un momento magico per il Regno Unito. Boris Johnson era ancora solo un giornalista - Salvo Toscano

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi