cerca

Libri, app e idee. Ecco che cosa c’è sotto l’albero del Foglio

Non è mai troppo tardi per i regali di Natale. Dai classici alle serie tv, dagli algoritmi ai robot, tutto quello che non avevate mai pensato di regalare (o di ricevere)

20 Dicembre 2017 alle 18:20

Fare squadra, spiegato in un libro

Il regalo giusto per Natale, se volete spendere poco, leggere bene, capire molto, imparare tanto, è un libro scritto da uno scrittore di cui forse qualche volta avrete sentito parlare che affronta un tema meraviglioso, centrale, più che attuale, che suona più o meno così: perché, in questo momento storico, e forse non solo oggi, la Francia funziona così bene e l’Italia non funziona così bene come sarebbe lecito aspettarsi da uno dei paesi più industrializzati del mondo? L’autore non affronta il tema del referendum costituzionale, sarebbe stato troppo facile, ma sceglie di mettere a fuoco il problema, problema ovviamente per noi, concentrandosi su un punto centrale: e se la principale differenza tra l’Italia e la Francia fosse l’incapacità dell’Italia a saper fare squadra con le stesse modalità con cui ci riesce la Francia? L’autore sostiene che l’Italia sia meno brava della Francia a fare sistema perché in Italia è quasi del tutto assente l’idea della “società stretta”, di un nucleo sociale ristretto che riesce a trasformare la difesa dei propri interessi nella difesa degli interessi del paese. In un società stretta, sostiene l’autore, dove il bene dell’élite coincide con il bene di un paese, gli uomini non sono continuamente occupati a deridersi in faccia gli uni con gli altri, “dandosi continui segni di scambievole disprezzo”. E per questo, conclude l’autore, laddove non esiste una società stretta “gli uomini sono avvezzi a disonorare gli altri poiché ciò non comporta alcuna conseguenza per loro e tendono a trasformare l’onore nel principio regolatore delle proprie relazioni”. In una società che sceglie di non essere stretta, la mancanza d’amor proprio provoca lo scarso o nullo rispetto di sé, dunque degli altri. In una società stretta tutto questo non succede. Se volete capire la ragione per cui in molti in Italia fanno fatica a combattere quel pezzo di paese in perenne lotta contro l’interesse nazionale e dunque contro se stesso dovete andare in libreria e chiedere questo libro: “Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl’Italiani”. Autore: Giacomo Leopardi. Anno di pubblicazione: 1824.

 

Claudio Cerasa