cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

26 Ottobre 2018 alle 20:10

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 11 di venerdì)

 


 

Il capitalismo dopo Gilberto - Che ne sarà adesso della Galassia del Nord? Il rebus Generali, dove Benetton aveva aumentato la sua quota. Le famiglie, le banche, l’assenza di un centro di gravità e le cessioni all’estero - di Stefano Cingolani

 

I nuovi missionari - Per islamizzarci l’Arabia Saudita spende il doppio dei sovietici durante la Guerra fredda. E’ la più importante campagna ideologica al mondo - di Giulio Meotti

 

Il tiranno solitario - Dentro a Facebook c’è soltanto un sovrano, che ha fatto dell’isolamento una scelta di business e di vita - di Eugenio Cau

 

L'inganno al Papa - Un secolo dopo il rogo dell’Università di Lovanio, dall’Archivio vaticano emerge la verità. Il giovane Pacelli fu decisivo nel risolvere il mistero - di Matteo Matzuzzi

 

Dante è vivo e lotta insieme a noi - La Commedia sottratta alle scuole, illustrata come un fumetto e spiegata come una cosa viva. Funziona - di Maurizio Crippa

 

Lezione di libertà in un’Italia cieca e disperata - Nel “Diario politico”, scritto tra il 1937 e il ’41, evoca “l’epoca maledetta del nazionalismo”, la catastrofe delle democrazie parlamentari e le virtù del liberalismo. Una saggezza malinconica che fa pensare - di Claudio Giunta

 

Per mancanza di blasone - In gloria di Daniela Del Secco D’Aragona e di chiunque si sia inventato la vita. In pratica, un po’ tutti - di Fabiana Giacomotti

  

Tutto per piacere - Mozart e Da Ponte prima del #metoo. Le tresche, il gioco (e gli abusi) della seduzione dalla vita al palcoscenico. “Le nozze di Figaro” a Roma - di Marina Valensise

  

Voglia di scandalo - Una ragazza morta, i “capocottari”, le post verità anni Cinquanta: era il caso Montesi. Ora in libreria le lettere a un innocente in carcere - di Giuseppe Marcenaro

 

Nuovo Cinema Mancuso, una pagina con le recensioni di Mariarosa Mancuso delle ultime uscite nelle sale.

  

Metti l’arte in valigia - Un manifesto del nomadismo e dell’irrequietezza. Opere portatili, in miniatura, libere e deliranti
Il maestro era Duchamp. Con lui anche altri “viaggiatori”: alcuni prendevano la strada di Kafka - di Ugo Nespolo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi