cerca

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale

1 Giugno 2018 alle 19:18

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Kazimir Malevič, "Sportivi" (1930-1931)

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e potete scaricare qui dalle 11 di venerdì)

 


 

Nostalgia tiranna - Ci manca tutto, anche l’aria, ma l’arte di rifugiarsi in un passato dorato è diventata un’arma maneggiata dai politici più radicali. Per uscire dalla dittatura ci vuole una storia d’amore con il futuro - di Paola Peduzzi

 

Scrivere la storia - Un’ambizione che comincia con Marx e finisce con Di Maio. Un mito, come il sovranismo, creato con i cascami di una filosofia defunta - di Massimo Adinolfi

 

La tv e l'epopea populista - Come le reti televisive si sono impegnate fino allo spasimo per portare al governo Lega e Cinque stelle - di Andrea Minuz

 

Occidente buddista - Ancora cardinale, Ratzinger l’aveva previsto. Scristianizzati e stanchi, un giorno ci saremmo consegnati alla fede nel Budda - di Giulio Meotti

 

L'Europa oltre il secolarismo - Cristiani sì, ma “non praticanti”. L’inutile tormento per i bei tempi che non torneranno più - di Matteo Matzuzzi

 

Siamo tutti piccoli ladri di frivolezze in un bagno d'albergo - Dalla pensione modesta all’hotel stellato, l’immancabile presenza dei flaconcini di shampoo e bagnoschiuma. Ora è lotta agli sprechi: comincerà il colosso Marriott con contenitori più ecologici e fissati alle pareti - di Michele Masneri

 

Seduttori addio - Uomini che non vogliono farsi notare, uniformi e uniformati. Come in un romanzo, si potrebbero scrivere memorie di puttanieri tristi - di Fabiana Giacomotti

 

Tecnologia canaglia - Dalla deperibilità dell’hardware all’invadenza dell’algoritmo. Fino ai social che generano mostri - di Gery Palazzotto

 

Il volo infranto - Era stato il primo uomo nello spazio, morì in un incidente aereo. Mosca dopo cinquant’anni apre gli archivi: ecco il vero Gagarin, eroe sovietico - di Micol Flammini

 

Nuovo Cinema Mancuso, con le recensioni di Mariarosa Mancuso delle ultime uscite nelle sale cinematografiche

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi