cerca

Il resto è corruzione

“In caso contrario, anche se dichiarato, è corruzione”. Il lapsus di Travaglio contro la democrazia

29 Novembre 2019 alle 06:05

Il resto è corruzione

Marco Travaglio (foto LaPresse)

"In caso contrario, anche se dichiarato, è corruzione". Letta così, dentro a una parentesi, può sembrare uno di quei cavilli da bugiardino delle polizze assicurative: sembra non contino nulla e invece minano tutto. Ieri Marco Travaglio, in un paragrafetto della sua decrittazione del caso Open stava provando ad ammettere, immaginiamo soffrendo, la realtà effettuale e giuridica che il “sostegno privato” ai partiti “è sempre stato lecito”.  

Breve elenco dei baci della morte schioccati da Travaglio

Gli amori del direttore del Fatto, prima o poi, cadono in disgrazia. Virginia Raggi, Ingroia, Di Battista, Grillo. Ora è il turno del premier Conte

  Per attutire la sua sofferenza di fronte a una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Medicaid

    29 Novembre 2019 - 09:47

    No c'è solo Travaglio. Ho sentito stamane su Omnibus un deputato di Fratelli d'Italia chiedersi come si deve sentire " un operaio che guadagna 1200 euro al mese " alla notizia che Renzi guadagna tanto da potersi permettere di ripagare un prestito ti 700000 Euro. SOLDI GUADAGNATI ONESTAMENTE E DOCUMENTATI. È chiaro che accanto alla stimolazione della invidia sociale c' è introdotta in maniera subliminale la insinuazione" chissà come ha guadagnato guadagna quei soldi certo in maniera illegale". Travaglio non è solo.

    Report

    Rispondi

Servizi