cerca

Le intercettazioni intermittenti tra Scarantino e i pm che indagavano su Via D’Amelio

Gli stop alle registrazioni dei colloqui tra i giudici e il presunto pentito chiave di Cosa Nostra non sembrano interessare molto agli organi di informazione, che preferiscono adeguarsi al copione complottista della “trattativa”

21 Ottobre 2019 alle 16:54

Quelle intercettazioni intermittenti tra Scarantino e i giudici che indagavano su Via D’Amelio

(Foto LaPresse)

Roma. “Mi ordinarono di interrompere la registrazione di Vincenzo Scarantino perché il collaboratore doveva parlare con i magistrati”. A fare la clamorosa rivelazione è stato l’ispettore Giampiero Valenti, interrogato come teste a Caltanissetta nel processo sul depistaggio della strage di Via D’Amelio, in cui morirono Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta. Il processo vede come imputati i poliziotti Mario Bò, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei, accusati di avere depistato le indagini imbeccando diversi falsi pentiti, tra cui Scarantino, portando...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Ermes Antonucci

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    21 Ottobre 2019 - 19:07

    Un trojan sempre in funzione su le procure in specie siciliane . Ci sono troppi amanti della verità che nelle loro trasmissioni fanno solo fiction con plateale pregiudizio come dire tesi elaborate e spacciate come giornalismo di inchiesta.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    21 Ottobre 2019 - 19:07

    Sarà stato senza dubbio eccesso di zelo di un funzionario. La condizione ‘a mia insaputa’ può venir buona anche in questo caso. Si potrebbe poi farne una categoria giurisprudenziale, inserirla nei codici, prevederla nella modulistica, intitolarci articoli del Fatto, sottotitolarci libri di storia patria, dosarla nei principi attivi di numerosi farmaci, mai farla mancare nell’insalata, mica male anche come epigrafe.

    Report

    Rispondi

Servizi