cerca

No, la fine dell'ergastolo ostativo non rimetterà in libertà i boss mafiosi

I giudici della Corte europea dei diritti umani potrebbero rigettare il ricorso dell'Italia sul carcere duro. Ma i catastrofisti dell'antimafia militante hanno messo in giro fake news sui suoi possibili effetti

7 Ottobre 2019 alle 13:11

Perché è falso dire che la corte di Strasburgo rimetterebbe in libertà i boss mafiosi

Una cella del carcere di San Vittore a Milano (foto LaPresse)

Tra lunedì e martedì, la Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo si esprimerà sull’ammissibilità del ricorso presentato dall’Italia contro la sentenza dello scorso 13 giugno con cui la stessa Corte di Strasburgo ha bocciato l’istituto dell’ergastolo ostativo (il cosiddetto carcere a vita, previsto dall’articolo 4 bis dell’ordinamento penitenziario), ritenendolo contrario all’articolo 3 della Convenzione europea per i diritti umani che vieta i trattamenti inumani e degradanti.   

Antimafia senza mafia

Trattativa finita, pm in crisi, criminali azzoppati. L’antimafia che resiste è quella editoriale. Panico neomelodico

  L'ergastolo ostativo prevede che il condannato non possa ottenere,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Ermes Antonucci

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi