cerca

L’ex ministro Castelli a Bonafede: meglio depenalizzare che inasprire

Siamo l’unico paese europeo dove esiste l’obbligatorietà dell’azione penale: per questo "l’Italia è afflitta da un numero mostruoso di procedimenti pendenti"

5 Settembre 2018 alle 11:00

L’ex ministro Castelli a Bonafede: meglio depenalizzare che inasprire

Roberto Castelli (foto Imagoeconomica)

Roma. In privato Matteo Salvini si mostra perplesso: “Gli aumenti indiscriminati di pena non sono la soluzione”. In pubblico il patto tra Lega e M5s tiene. A Roberto Castelli, più volte ministro e leghista di lungo corso, chiediamo un parere sul ddl anticorruzione. Ma prima di tutto sul leader in ascesa. “Ha le palle d’acciaio”, il dono della sintesi. Adesso il vicepremier è indagato per sequestro di persona. “Gli consiglio di non rinunciare all’immunità, è una garanzia costituzionale volta a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi