cerca

Bertolaso assolto per l'inchiesta sulla "cricca"

Si chiude il primo grado del cosiddetto processo "Grandi opere", sulla gestione degli appalti per il G8 della Maddalena e per i 150 dell'Unità d'Italia. Condannati Anemone e Balducci

8 Febbraio 2018 alle 13:15

Bertolaso assolto per l'inchiesta sulla "cricca"

Foto LaPresse

Si è concluso il primo grado del cosiddetto processo "Grandi opere", che riguardava il presunto giro di tangenti che avrebbero contraddistinto la gestione di una serie di appalti programmati in occasione del G8 della Maddalena (poi trasferito a L'Aquila) e per la realizzazione di opere pubbliche in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Quattro sono state le condanne: sei anni e sei mesi all'ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Angelo Balducci, sei anni l'imprenditore Diego Anemone, quattro anni per corruzione il generale in pensione della Finanza (in servizio prima al Sisde e poi all'Aisi) Francesco Pittorru e all'ex provveditore alle opere pubbliche della Toscana, Fabio De Santis. Assolto invece, perché "il fatto non sussiste", l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso.

 

Già nel 2014 la posizione di Bertolaso era stata archiviata dal gup di Tempio Pausania per un'altra accusa che riguardava sempre il G8 che doveva tenersi all'isola della Maddalena.

 

"Assolto. Assolto perché il fatto non sussiste, nonostante la richiesta di prescrizione. Questo vale come una doppia assoluzione. Grazie alla mia famiglia e a chi mi è stato vicino in questi otto anni. Sono innocente. Come ho sempre dichiarato. Ora lo hanno dichiarato anche i giudici", ha commentato Bertolaso su Facebook. "Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci".

   

Indagato e confermato. Così Bertolaso resiste all’ultima emergenza

Sono passate le dieci da pochi minuti quando il nucleo operativo dei Ros si presenta al quarto piano della sede romana della Protezione civile con un avviso di garanzia per Guido Bertolaso e un ordine di arresto per il suo ex collaboratore Angelo Balducci. Le accuse riguardano il reato di corruzione e nascono da un’inchiesta portata avanti dalla procura di Firenze, relativa agli appalti del G8 della Maddalena. L’inchiesta della procura di Firenze ha origine nell’ambito di un’indagine relativa all’urbanizzazione di un’area fiorentina (l’area Castello, di proprietà di Salvatore Ligresti) finita sotto sequestro nel novembre 2008.

Leggi Lo scandalo (scandalo?) Bertolaso - Leggi Cosa c'è dietro la super rete di Bertolaso su Cerazade

 

Assolti tra gli altri Maria Pia Forleo, ex funzionaria della presidenza del Consiglio, e Claudio Rinaldi, ex commissario dei mondiali di nuoto a Roma. Ad altre tre persone sono stati prescritti i reati. Tra loro Daniele Anemone, fratello di Diego.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi