cerca

Chi è l’untore della cattiva sorte del Torino?

Porta Affascinante: così si chiamava la prima moglie di Toro Seduto (così si è divertita la stampa sportiva a rinominare il Torino, che ha chiuso il fine settimana perdendo contro il Chievo). Morì dando alla luce suo figlio, il quale morì a sua volta, qualche anno più tardi, per una malattia rara.

8 Febbraio 2016 alle 18:48

Chi è l’untore della cattiva sorte del Torino?

Foto LaPresse

Porta Affascinante: così si chiamava la prima moglie di Toro Seduto (così si è divertita la stampa sportiva a rinominare il Torino, che ha chiuso il fine settimana perdendo contro il Chievo). Morì dando alla luce suo figlio, il quale morì a sua volta, qualche anno più tardi, per una malattia rara. La sfiga ha svergolato l’umanità senza eccezioni, nemmeno tra i Sioux: nessuno lo sa meglio del Torino, che a questo punto dovrebbe forse riflettere sull’opportunità di darsi un nuovo nome che non abbia rimandi iellati. Tuttavia “la squadra è diretta emanazione dell’allenatore”, ha dichiarato Ventura, accollandosi la responsabilità di tutti gli ultimi disastri. Secondo Plotino, l’emanazione aveva la seguente meccanica: dall’uno ai molti e dai molti all’uno. Procedendo da Ventura al Toro e dal Toro a Ventura, diventa tutto liquido ed è impossibile rintracciare l’untore della cattiva sorte granata. A questo punto, avanziamo un’ipotesi esoterica: è tutta colpa di Marco Masini, che ha scritto il brano di Noemi per Sanremo. Passato il Festival, il Toro tornerà a segnare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi