Alleati serpenti

Paola Peduzzi e Micol Flammini

13/06/2019

Alleati serpenti

Angela Merkel ed Emmanuel Macron (Foto LaPresse)

Macron flirta con l’idea di Merkel in Europa ma poi inciampa sul liberalismo. Nuovi battesimi e cattiverie alle spalle

Se Angela Merkel volesse andare in Europa, se volesse guidare la Commissione europea, “la sosterrei” subito, ha detto Emmanuel Macron: “Abbiamo bisogno di leader forti, l’Europa ha bisogno di nuove facce, di facce solide, è necessario trovare personalità che incarnino questo spirito”. La cancelliera tedesca dice, con malcelato sollievo, di non volerne sapere, ha smentito più volte ambizioni europee, e così l’uscita del presidente francese è stata vissuta con grande risentimento dai tedeschi. Il decisionismo macroniano va giù di traverso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.