cerca

Tre mesi al voto (forse)

Una settimana da Trump. E si capisce perché pure i conservatori lo mollano

In cinque giorni il presidente ha messo in dubbio le elezioni, ha danneggiato la Nato e ha flirtato con il nonsense demoniaco

1 Agosto 2020 alle 06:00

Una settimana da Trump. E si capisce perché pure i conservatori lo mollano

(foto LaPresse)

Roma. Ieri un fondatore della Federalist Society, Steven Calabresi, si è aggiunto alla lista dei conservatori americani che vogliono togliere di mezzo Donald Trump. La Federalist Society è un’organizzazione marcatamente conservatrice che raccoglie sessantamila tra avvocati e studiosi di legge e funziona da nastro trasportatore verso la Corte Suprema. Ne faceva parte anche Brett Kavanaugh, il giudice nominato da Trump alla Corte fra mille polemiche. E infatti Calabresi è un fedele elettore repubblicano da quarant’anni, ha votato Trump nel 2016...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    01 Agosto 2020 - 18:05

    Molte grazie per il quotidiano articolo contro Trump ,però comincio a dubitare che alla redazione sta mania antitrumpista sia divenuta un patologia senza più riferimenti con la realtà. A me Trump piace me fa sganassare per lo rìde e non capisco perchè i Foglianti lo prendano tanto sul serio. Boh, Oremus........

    Report

    Rispondi

  • branzanti

    01 Agosto 2020 - 12:04

    Forse la spiegazione di tutto è : Trump È un alieno. Proviene da un pianeta dove tutto funzione a rovescio, come nell'immaginario paese di Erehwon, narrato da Samuel Butler, che condanna chi si ammala e cura chi delinque. Nel pianeta Trumpon chi ignora la tabellina del 3 viene promosso, chi risolve le integrali bocciato, chi truffa viene premiato, chi compie opere caritatevoli viene esiliato. Spiegherebbe tutto. Certo se è bastato un soggetto come Trump per distruggerlo, il sistema Usa non doveva essere così solido come molti dicevano entusiasti.

    Report

    Rispondi

Servizi