cerca

scandalo umanitario

L'Olanda ammette che i “nostri fondi sono finiti ai terroristi palestinesi”

Le donazioni umanitarie usate contro Israele. Per rimediare allo scandalo, l’Aia ha sospeso le donazioni alla Uawc

23 Luglio 2020 alle 10:50

L'Olanda ammette che i “nostri fondi sono finiti ai terroristi palestinesi”

Foto LaPresse

Roma. L’Olanda ha pagato lo stipendio di due terroristi implicati nell’assassinio della 17enne israeliana Rina Shnerb, uccisa un anno fa (il fratello rimase gravemente ferito) da una bomba in Cisgiordania. Ad annunciarlo al Parlamento all’Aia è lo stesso ministro degli Esteri olandese, Stef Blok, e la ministra per il Commercio estero e la Cooperazione allo sviluppo, Sigrid Kaag. E’ la prima volta che un governo europeo ammette che i propri fondi, apparentemente destinati a cause benefiche, sono finiti per alimentare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    23 Luglio 2020 - 16:53

    Altro che frugali, questi sono proprio dei delinquenti!

    Report

    Rispondi

Servizi