cerca

EuPorn

Contro gli euroapocalittici

Ecco quel che non capisce chi ripete ogni momento che l’Europa è destinata al fallimento. Storia di un matrimonio, di una terra contesa e di un vecchio cartone che ci parla di noi

23 Luglio 2020 alle 06:04

Contro gli euroapocalittici

La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel (LaPresse)

Resistente quanto l’Europa c’è soltanto la convinzione dell’imminente morte dell’Europa. E’ un’altra cosa che accomuna il continente e la cancelliera tedesca, questo: l’imminente morte (politica) di Angela Merkel va a braccetto con quella dell’Unione europea. In questi giorni di grandi feste da Recovery, dopo l’apnea di quattro giorni di negoziati (e di occhiaie tremende), siamo andate a riprendere articoli e analisi dei giornali internazionali di una decina di settimane fa, nel mezzo della pandemia da coronavirus. Abbiamo contato parecchie analisi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giansky

    23 Luglio 2020 - 11:28

    Stiamo festeggiando la Vittoria in Europa, ma ,non per fare l'uccello del malaugurio, per essere approvato tutto, deve passare dal voto di ogni parlamento europeo.....ne basta uno contrario e salta tutto...consiglierei al governo di tenere un profilo più basso, sui social dei paesi frugali stanno scatenando i loro governi....occhio.....

    Report

    Rispondi

  • Minerva

    23 Luglio 2020 - 07:59

    A tutti coloro che storcono il naso sulla costruzione europea, fino ad augurarsi la sua distruzione, consiglierei di fare un giro tra i cimiteri militari al confine tra Francia e Germania, o rivedere alcuni programmi di Rai-Storia dove vengono mostrate le orrende , purtroppo originali, immagini delle guerre fratricide europee, per avere piena coscienza di cosa significa l'UE. L'impossibilita' di tornare ad un'era di competizione tragica, anche se solo economica, e' evidente. Quindi, avere una grande costruzione collettiva, dove esistono regole, sempre migliorabili, per governare le inevitabili discordanze, e' l'unica via (tralasciando la competizione con USA, Cina, Russia ecc...).

    Report

    Rispondi

    • Carletto48

      24 Luglio 2020 - 00:02

      Veramente la base già c'era da secoli senza inventarci niente: le radici cristiane.

      Report

      Rispondi

Servizi