cerca

Formule bistrattate

Anche BoJo si appropria di un suo “New Deal” per i poco amati (e ibernati)

Il termine viene utilizzato per qualsiasi investimento un po' fuori scala rispetto alla media o per tutto quello che ha a che fare con l’ambiente tanto che un pochino ci siamo assuefatti e ai “New Deal” crediamo un po’ meno

Paola Peduzzi

Email:

peduzzi@ilfoglio.it

1 Luglio 2020 alle 06:00

Anche BoJo si appropria di un suo “New Deal” per i poco amati (e ibernati)
Milano. “Build build build” c’era scritto sul podio da cui ha parlato ieri Boris Johnson: cacciamo via la crisi costruendo, ha detto il premier britannico, “non possiamo restare prigionieri di questa crisi”, ora si esce “dall’ibernazione” in cui siamo stati costretti dal Covid-19. Il “New Deal” britannico, come lo chiama Johnson e come lo chiamavano tutti sui giornali e in tv, con occhi rovesciati all’indietro perché non c’è formula più abusata del “New Deal” né formula più sacra, ché di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica europea, inglese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, “Cosmopolitics”, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Di recente la storia d'amore di cui si è occupata con cadenza settimanale è quella con l'Europa, con la newsletter e la rubrica “EuPorn – Il lato sexy dell'Europa”. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante. @paolapeduzzi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi