cerca

L’ottimista McAfee ci spiega gli errori apocalittici di Greta-person-of-the-year

Il professore del Mit: “Non serve cambiare il sistema per salvare il pianeta”

12 Dicembre 2019 alle 06:00

L’ottimista McAfee ci spiega gli errori apocalittici di Greta-person-of-the-year

Greta Thunberg (foto LaPresse)

Il professore del Mit Andrew McAfee ha scritto un libro che delude gli apocalittici del clima e mette in fuorigioco chi invoca riforme radicali delle strutture del capitalismo. Toglie il terreno sotto ai piedi dei bastonatori della globalizzazione di destra e di sinistra. Lo ha intitolato More from Less non perché spiega cosa dovrebbero fare le economie avanzate per arrivare, un giorno, a produrre più ricchezza utilizzando meno risorse, ma perché le economie avanzate hanno già invertito una relazione che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mattia Ferraresi

Mattia Ferraresi

Nato nella terra di Virgilio e cresciuto in quella di Tassoni, ora vive nel quartiere di Tony Manero. E’ il corrispondente dagli Stati Uniti. Ama, con il necessario distacco penitenziale, il Lambrusco e l’Inter. Ha scritto alcuni libri su cose americane e non, l’ultimo è “La Febbre di Trump” (Marsilio). Sposato con Monica, ha due figli, Giacomo e Agostino.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Skybolt

    12 Dicembre 2019 - 18:26

    Molti sognano il cambio di sistema per cui invocano la fine del mondo come spauracchio. Tanto poi arriveranno i cinesi e tutti zitti. Ma forse è questo che vogliono: la mamma.

    Report

    Rispondi

  • kriszt49

    12 Dicembre 2019 - 13:41

    Greta a New York : “Come osate, mi avete rubato l’infanzia”. A Madrid: “ Come fate a non provare panico”. La vogliamo finire con il terrorismo psicologico? Vogliono i “grandi della Terra” e tutti gli adulti a far vivere a questa ragazzina e ai suoi coetanei la propria adolescenza in santa pace? Intanto, gli uomini potrebbero semplicemente smettere di buttare quintali di plastica e ogni genere di monnezza nei mari e negli oceani e sarebbe dovere dei politici ripulire le città sommerse dalla spazzatura. E’ una questione di civiltà. Evviva l’ottimismo di McAfee! kriszt49

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    12 Dicembre 2019 - 12:40

    Nella Grecia antica poteva accadere che in qualche villaggio nascesse un bambino o una bambina con qualche ritardo mentale ,circondato/a dall'affetto dei concittadini a volte gli erano attribuiti poteri divini . Pare che ciò sia accaduto con Greta ,Persona dell'anno ,alla quale l'intellettualità beota occidentale trampò conferirà un magico alone transustatico da equipararla alla madonna di Merdiugorje . Basta che qualche agenzia turistica se lo inventi e inizieranno i pellegrinaggi ad ingrossare il già ricco giro di affari nato dalla predicazione della bambola parlante a mezzo dvd .

    Report

    Rispondi

  • gdaines

    12 Dicembre 2019 - 12:31

    Greta è solo un fenomeno social e come tale non fa leva sulla consapevolezza ma sulle emozioni. Se poi il tutto viene condito con un sapiente tocco di sano pessimismo il seguito è garantito, anzi di più..,, Chi affronta le tematiche ambientali con intelligenza e lucidità e soprattutto con proposte compatibili oggi è messo alla gogna perché il “branco social” non tollera invasioni intelligenti è scientificamente corrette!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi