cerca

E se gli inglesi sognassero elezioni Brexit free? Chi ci guadagna e chi no

Farage rivede il suo patto con i Tory. I nuovi candidati e le loro ispirazioni. Poi ci sono Johnson e Corbyn, o meglio: Scilla e Cariddi

15 Novembre 2019 alle 06:00

E se gli inglesi sognassero elezioni Brexit free? Chi ci guadagna e chi no

(Foto LaPresse)

Milano. Voi siete esausti e non volete più discutere di Brexit ma io no, ha detto ieri Nigel Farage, il leader del Brexit Party: io non sono stanco, voglio la Brexit e tengo gli occhi addosso al premier conservatore, Boris Johnson, perché non tradisca le promesse fatte. Per Farage la Brexit è vita e sopravvivenza, non può permettere che si parli d’altro, e così ha ignorato le pressioni che gli hanno fatto persino i falchi brexiteers come lui e con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica europea, inglese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, “Cosmopolitics”, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Di recente la storia d'amore di cui si è occupata con cadenza settimanale è quella con l'Europa, con la newsletter e la rubrica “EuPorn – Il lato sexy dell'Europa”. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante. @paolapeduzzi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi