cerca

Arriva il Deep State

Nel governo americano troppa gente gioca a fare la “Resistenza” contro Trump. Un vantaggio per lui

9 Novembre 2019 alle 06:07

Arriva il Deep State

Il presidente americano Donald Trump (foto LaPresse)

Roma. Il presidente americano, Donald Trump, usa molto spesso l’espressione Deep State, che è un termine preso in prestito dai siti complottisti per indicare un non meglio specificato gruppo segreto che si anniderebbe all’interno dell’Amministrazione americana e prenderebbe le decisioni che contano alle spalle dei presidenti. Deep, profondo, alluderebbe proprio a questa profondità tra le pieghe della macchina governativa che lo rende introvabile e misterioso. Il Deep State nei tweet di Trump è diventato l’equivalente del cane che ha mangiato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    09 Novembre 2019 - 14:02

    Sempre più grande e tosto il nostro Donald e invano stormi di uccelli paduli si sfracellano contro le sue solide chiappe.Oserei consigliare al Foglio (come abbonato) lassa perde ,tutte le critiche gli insulti ecc. passano e Lui è lì ,Presidente della più potente nazione del mondo e e da dietro una scrivania a mugugnare non gli fate un baffo. Salvo qualche euro a battuta . .Maalox a volontà

    Report

    Rispondi

Servizi