cerca

La fondazione con Arnault e tutti gli affari di Thierry Breton, il francese che fa tremare Ursula

“Sarà il commissario più ricco della storia”, dice al Foglio un funzionario europeo. Il caso Protectinvest

7 Novembre 2019 alle 09:16

La fondazione con Arnault e tutti gli affari di Thierry Breton, il francese che fa tremare Ursula

Thierry Breton (foto LaPresse)

Bruxelles. Ursula von der Leyen spera che la sua Commissione possa finalmente entrare in funzione il 1° dicembre, dopo che ieri il nuovo governo rumeno ha presentato due candidati commissari – è stata scelta Adina Valean – e la presidente eletta ha invitato Boris Johnson a fare altrettanto. Ma i malumori in casa socialista per lo squilibrio a favore dei popolari e la designazione del milionario francese Thierry Breton rischiano ancora di far deragliare von der Leyen. I socialisti all’Europarlamento...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Carretta

Corrispondente a Bruxelles per Radio Radicale. Da nove anni copre le istituzioni europee e altri eventi internazionali e cura una rassegna della stampa internazionale. Dal 2004 collabora regolarmente con il Foglio, scrivendo di Europa, Nato, relazioni transatlantiche, politica francese e Belgio. E' stato militante radicale, assistente al Parlamento europeo e tesoriere di Non c'è Pace senza Giustizia. Dopo un decennio a contatto con le istituzioni europee, il suo euro-entusiasmo si è trasformato in euro-realismo: l'Europa è quello che è, ma se non ci fosse bisognerebbe inventarla. Così anche per i radicali.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi