cerca

Analisi di una resa

Più una capitolazione che un accordo fra Trump e Erdogan. Tutto ai turchi, in attesa di Putin

18 Ottobre 2019 alle 21:19

Analisi di una resa
Roma. L’accordo di tredici punti fra Turchia e America per una tregua nel nord della Siria è più una capitolazione che un “accordo”. Dal punto di vista pratico, il presidente turco Erdogan voleva prendere una fascia di territorio siriano profonda trenta chilometri e l’accordo stabilisce che l’avrà: le unità combattenti dei curdi devono ritirarsi dalla fascia (definita “safe zone”, zona di sicurezza) entro cinque giorni. In cambio i turchi sospendono l’offensiva e i bombardamenti e la Casa Bianca annulla le...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    19 Ottobre 2019 - 13:01

    Ancora un esempio di pulizia etnica tollerata.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    19 Ottobre 2019 - 12:12

    Già invece i 27/28 capibastone europei sono i salvatori del mondo vili e infingardi qual sono. Invece di scatenarsi contro il terrorista Erdogan -tale e quale a Gheddafi- gli vendono le armi gli lisciano il pelo e fanno affari con la Turchia.

    Report

    Rispondi

  • beterviosi

    18 Ottobre 2019 - 23:11

    Le conseguenze di un bancarottiere alla Casa Bianca...

    Report

    Rispondi

  • branzanti

    18 Ottobre 2019 - 23:11

    Questa vicenda ci ha ulteriormente spiegato quanto sia importante stare alla larga dagli Usa.

    Report

    Rispondi

Servizi