cerca

Grande assist allo Stato islamico in Siria

Comincia l’invasione turca dopo il via libera di Trump, che già si pente

9 Ottobre 2019 alle 20:58

Grande assist allo Stato islamico in Siria

Un carro armato turco si dirige verso la frontiera siriana (foto LaPresse)

Roma. Oggi pomeriggio la Turchia ha cominciato l’operazione “Fonte di pace” nel nord della Siria contro i curdi – che combattono sotto la sigla Sdf (Forze siriane democratiche) – meno di tre giorni dopo il via libera ottenuto dal presidente americano Donald Trump e meno di sei mesi dopo la fine della guerra tra le Forze siriane democratiche e lo Stato islamico territoriale.   Aerei F-16 e artiglieria turchi hanno bombardato una serie di postazioni curde lungo il confine –...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • branzanti

    10 Ottobre 2019 - 14:02

    Oggi i florilegi di Trump sono molti dai curdi che non erano in Normandia agli inglesi che guidano a rovescio a questa sulla Turchia (non dimentichiamo la sua incommensurabile saggezza). Ascoltandolo torna alla mente il primo trapianto di cervello, praticato da Gene Wilder e Marty Feldman (un ricordo per entrambi) sul cadavere dell'omone impiccato, in "Frankenstein junior". Per chi non lo conosce, un occasione per recuperare una perla della comicità.

    Report

    Rispondi

Servizi