cerca

Trump mette alla prova i repubblicani proprio ora che gli serve la loro fedeltà

Molti esponenti del Partito conservatore durissimi contro il “loro” presidente. Ma la conta finale è sull’impeachment

8 Ottobre 2019 alle 19:06

Trump mette alla prova i repubblicani proprio ora che gli serve la loro fedeltà

(Foto LaPresse)

Milano. Molti repubblicani sono inorriditi dalla decisione del “loro” presidente, Donald Trump, di ritirare le forze americane dal nord della Siria e di lasciare alla Turchia la gestione della zona. L’orrore è soprattutto concentrato sul sacrificio, da parte della Casa Bianca, degli alleati curdi, che hanno combattuto contro lo Stato islamico boots on the ground in nome dell’America e del resto del mondo. Il leader della maggioranza al Senato, Mitch McConnell, che è strategico per garantire il sostegno repubblicano contro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica europea, inglese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, “Cosmopolitics”, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Di recente la storia d'amore di cui si è occupata con cadenza settimanale è quella con l'Europa, con la newsletter e la rubrica “EuPorn – Il lato sexy dell'Europa”. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante. @paolapeduzzi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • J.Wrangler

    J.Wrangler

    09 Ottobre 2019 - 17:24

    Vogliamo scommettere che i democratici, che hanno aperto altri 6 fronti contro Trump oltre a quello russo, saranno costretti a "ripararsi" da un boomerang elettorale alle prossime elezioni?: non un candidato decente solo impeachment , i due Clin(g)ton, il business&peace man Obama&consorte e vecchi merletti . Il futuro dei Dem ? Ocasio se crescerà .

    Report

    Rispondi

  • Vanettic@gmail.com

    Vanettic

    08 Ottobre 2019 - 23:11

    D'altronde l'europa dove è? E Di Maio?

    Report

    Rispondi

  • branzanti

    08 Ottobre 2019 - 22:02

    I repubblicani che un tempo avremmo chiamato moderati, oggi semplicemente ragionevoli, si augurano che le accuse nei confronti di Trump divengano sempre più gravi e circostanziate, al punto da non lasciare scelta sull'approvazione dell'impeachment. Un livello di accuse che renda contenuti e gestibili gli inevitabili fermenti violenti di alcune constituencies elettorali di Trump che, non dimentichiamo, ha accettato, per la prima volta, il sostegno del suprematismo bianco. Oggi però la situazione del Gop è schiacciata fra un presidente sempre più privo di controllo ed una base che, per imperscrutabili ragioni, continua a sostenerlo, credendo ancora nella sua retorica demagogica, malgrado l'assenza di qualunque risultato concreto (per la loro situazione) in questi tre anni. Non stupisce che qualcuno voglia andare oltre, sapendo che Trump può rappresentare non solo il tracollo per lo stato di diritto, ma anche per il loro partito.

    Report

    Rispondi

Servizi