cerca

La guerra allargata

Ora Israele rinuncia al principio dell’ambiguità strategica e bombarda l’Iraq “da dentro l’Iraq”

23 Agosto 2019 alle 19:06

Guerra allargata

Un F15 israeliano sorvola l'area di Beer Sheva (Photo by Jack Guez / AFP)

Roma. Due fonti del governo americano confermano al New York Times che Israele bombarda basi delle milizie sciite dentro l’Iraq. A dispetto del fatto che tutti davano già per scontato che fosse proprio Israele il misterioso esecutore dei bombardamenti cominciati il 19 luglio, questa conferma è molto interessante per almeno due motivi. Il primo è che nel testo della conferma si legge che l’attacco di esordio – poi ne sono seguiti altri tre, uno persino nella capitale Baghdad – è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Sono stato corrispondente dal Cairo e da New York. Ho lavorato in Iraq, Siria e altri paesi. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi