cerca

I figli ungheresi contro il complotto sorosiano pro migranti

Metti al mondo quattro bambini e non pagherai mai più le tasse. Il modello del premier Orbán contro “l’internazionalismo” dell’Ue

11 Febbraio 2019 alle 19:56

I figli ungheresi contro il complotto sorosiano pro migranti

Il premier ungherese Viktor Orbán durante il suo Discorso sullo stato della nazione (foto LaPresse)

Milano. L’Europa dell’ovest bada soltanto ai numeri, noi dell’est pensiamo alla qualità, ha detto il premier ungherese, Viktor Orbán, durante il suo discorso sullo “stato della nazione” domenica, al Várkert Bazár di Budapest (lato Buda): “L’Europa fa sempre meno figli. Per l’occidente, la risposta è l’immigrazione: per ogni bambino mancante ne arriva uno da fuori, e così le statistiche vanno bene. Ma noi non abbiamo bisogno di numeri. Noi abbiamo bisogno di bambini ungheresi”. L’ovest potrà accontentarsi, anzi “arrendersi” a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica inglese, francese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, Cosmopolitics, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi