cerca

Domande da porsi dopo il caso Bannon

Chi decide il “de-platforming” dei provocatori ributtanti? E Twitter ormai controlla il pensiero?

Daniele Raineri

Email:

raineri@ilfoglio.it

6 Settembre 2018 alle 06:00

Domande da porsi dopo il caso Bannon
New York. Lunedì il direttore del New Yorker, David Remnick, ha fatto un raro passo falso che ha scatenato molte discussioni. Prima ha invitato al festival della rivista Steve Bannon, l’ex consigliere di Trump alla Casa Bianca e ideologo del nazionalismo americano, e poi davanti alle proteste degli altri invitati – che su Twitter annunciavano in massa che non avrebbero mai partecipato a un festival assieme a Bannon – ha chinato il capo e ha scritto un comunicato molto imbarazzato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi