Il ’68 alla rovescia

Eugénie Bastié, giovane polemista francese di destra (scorrettissima) ci racconta isteria e paradossi del #metoo

8 Aprile 2018 alle 06:02

Il ’68 alla rovescia

Eugénie Bastié

Parigi. Dalle pagine del Figaro, della rivista Limite, da Twitter e dagli studi televisivi, Eugénie Bastié, polemista ed editorialista di destra, “fiera di esserlo”, non cessa di far parlare di sé. A 26 anni è una delle voci più interessanti della nouvelle vague di giornalisti e intellettuali schierati nel campo conservatore, spesso apostrofati dalla stampa di sinistra come “réac”. La incontriamo in un bistrot tra boulevard Hausmann e boulevard des Italiens, a pochi passi dalla redazione: si nota subito per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • adebenedetti

    08 Aprile 2018 - 18:06

    Visto che avete rotto il ghiaccio sarebbe interessante se dagli USA si riuscisse avere una intervista con Ann Coulter da anni scrittice di numerosi e controversi bestseller e brillante polemista della destra americana

    Report

    Rispondi

  • agostinomanzi

    08 Aprile 2018 - 17:05

    Se questo è pensiero reazionario allora qualcuno definisca il pensiero progressista.

    Report

    Rispondi

Servizi