Allarme alla metro di Londra. La polizia: "Nessun ferito né spari"

La stazione di Oxford Circus è stata chiusa. "L'unico report che abbiamo è di una donna che ha subito un infortunio minore lasciando la stazione", dicono le forze di sicurezza

24 Novembre 2017 alle 18:26

Allarme alla metro di Londra

Una foto dalla stazione Oxford Circus (foto LaPresse)

[Aggiornato alle 18:45] La stazione della metropolitana di Oxford Circus a Londra è stata chiusa. “Indaghiamo su un incidente che vede coinvolto un cliente”, riferisce la polizia ferroviaria (British Transport Police), dopo l'allarme che si è diffuso nella zona di Oxford Street. "L'unico report che abbiamo è di una donna che ha subito un infortunio minore lasciando la stazione". Alcune testimonianze rilanciate su Twitter riferiscono di un "uomo con una pistola" nei pressi della stazione. La Metropolitan police ha confermato che squadre di poliziotti armati sono sul luogo, intervenuti dopo che erano stati segnalati degli spari.

 

   

"Non abbiamo localizzato nessun sospetto, nessuna prova di sparatorie o feriti. Gli ufficiali sono ancora sul luogo", scrivono gli agenti della polizia metropolitana di Londra. Oxford Street, che è stata chiusa, era affollata di persone per lo shopping pre-natalizio e i negozi pieni di clienti, anche a causa del Black Friday. Anche Bond street, nelle vicinanze, è off limits per evitare disordini dovuti all'assembramento di troppe persone.

  

 

 

La polizia ha avvertito i presenti di mettersi al riparo all’interno degli edifici e a chi si trova a Londra di evitare l'area nel West End. La reporter della Bbc Helen Bushby ha detto di aver visto un "fuggi fuggi" di persone che fuggivano dalla stazione. La gente stava "urlando e piangendo", ha scritto.

  

   

Il 15 settembre scorso intorno alle 8,30, c'era stata un'esplosione nella metropolitana di Londra, nei pressi di Parsons Green lungo la District Line, a sud ovest della città. La polizia metropolitana ha avviato le indagini su quello che definisce un atto terroristico. Medici e ambulanze sono intervenuti sul luogo dell'evento e hanno ricoverato 19 passeggeri rimasti lievemente feriti con bruciature al volto. Scotland Yard, che ha condotto le indagini, sospetta che si tratti di un ordigno artigianale (Improvised Explosive Device) forse a base di ammoniaca o di altri agenti chimici e che sia esploso solo parzialmente, lasciando intendere che le conseguenze sarebbero potute essere ancora più letali.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi