cerca

Viva la scuola d'Europa

Macron lancia il corso di formazione per costruire il neoeuropeista perfetto

11 Novembre 2017 alle 06:20

Viva la scuola d'Europa

Emmanuel Macron (foto LaPresse)

A scuola di Europa. Gratis. La République en marche (Lrem), il partito del presidente francese Emmanuel Macron, ha appena lanciato un corso di formazione online che vuole spiegare a tutti i suoi concittadini, ma anche a chi parla la lingua di Molière oltre i confini nazionali, quali sono le grandi sfide che attendono l’Ue, chi sono i suoi padri nobili, quali sono le istituzioni che la fanno funzionare, cosa significa “cultura europea”, di cosa parla il Trattato di Schengen, ma anche perché la Francia e le altre nazioni hanno bisogno di un’“Europa unita”. Questo manuale per diventare un neoeuropeista perfetto, si chiama “Pourquoi l’Europe” ed è accessibile a tutti, anche a chi non è iscritto al partito. Sotto forma di percorso educativo e ludico, la formazione “è composta di un centinaio di nozioni, organizzate in sedici lezioni che durano meno di otto minuti ciascuna”: la volontà di Macron è quella di riavvicinare i cittadini all’Europa, uscendo dagli sterili dibattiti tecnici e istituzionali, per abbracciare, invece, il più ampio ventaglio possibile di idee e proposte concrete dal basso, per riformare il continente.

 

Realizzato da Jérôme Vignon, ex collaboratore di Jacques Delors, il percorso di microlearning si affianca all’“Atelier Europe France”, dove gli iscritti al partito sono invitati a rispondere a un questionario che fungerà da sostegno alla “Grande Marche pour l’Europe”, che l’inquilino dell’Eliseo vuole lanciare a inizio 2018. In vista delle elezioni europee del 2019, dove Macron proporrà delle liste transnazionali, Lrem continua a seguire la sua tabella di marcia, per individuare le priorità dell’Ue, dare a Macron lo status di leader europeo e provare a educarsi tutti a una nuova Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giusgiand

    11 Novembre 2017 - 12:12

    Web e iPhonetto, neoeuropeista perfetto.

    Report

    Rispondi

Servizi