In Francia degli operai in protesta hanno minato la fabbrica con delle bombole

La protesta dei dipendenti di uno stabilimento di Creuse finito in liquidazione

11 Maggio 2017 alle 14:20

In Francia degli operai in protesta hanno minato la fabbrica con delle bombole

"Abbiamo minato la fabbrica. Non volevamo arrivare a questo punto, ma non avevamo più scelta". I sindacati dei 279 dipendenti di GM&S, stabilimento di Creuse messo in liquidazione e in subappalto a Psa e Renault, hanno annunciato oggi la loro protesta e hanno minato lo stabilimento industriale con delle bombole di gas. "Vogliamo delle riunioni serie - ha detto il rappresentante sindacale Vincent Labrousse - con gente seria seduta al tavolo". GM&S è stata messa in amministrazione controllata nel dicembre 2016 e ha tempo fino al 23 di maggio per trovare un acquirente. In un comunicato i sindacati hanno denunciato "il fallimento dei negoziati".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    11 Maggio 2017 - 17:05

    Questi francesi... a volte giudiziosamente scelgono la strada giusta, come nel caso delle ultime elezioni politiche (con tutto che hanno avuto un anno terribile a causa del terrorismo), a volte, invece, fanno una rivoluzione (grandiosa, come è nella loro natura) per qualche brioche... o minare una fabbrica...

    Report

    Rispondi

  • marco.ullasci@gmail.com

    marco.ullasci

    11 Maggio 2017 - 16:04

    Non si chiamano negoziati quelli fatti con la pistola alla tempia dell'interlocutore. Si chiamano taglieggiamenti. Se pensano che sia un problema di dirigenti e proprieta' incapaci rilevino loro l'azienda e facciano i profitti che credono che siano nelle loro possibilita'.

    Report

    Rispondi

Servizi