cerca

Un'occasione soprattutto per l'Italia

L’asse tra Mosca e Washington si rafforza, ma che cosa ci guadagna l’Ue? Un girotondo di opinioni, tra vasi di terracotta e un “sottosopra” che conviene

14 Dicembre 2016 alle 13:59

gentiloni

Paolo Gentiloni (foto LaPresse)

Credo che ogni ragionamento debba partire da una constatazione molto importante: le azioni di Trump delle ultime settimane non sono casuali. Sarebbe molto superficiale – e forse anche fazioso – scambiare per mera inesperienza o semplice impulsività le posizioni poco “ortodosse” adottate dal presidente eletto da quando ha cominciato a preparare il terreno per il suo insediamento alla Casa Bianca. Pensiamo ad esempio alla nomina di Rex Tillerson quale nuovo segretario di stato: il ceo di Exxon Mobil non è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi