cerca

In Libia è cominciata la guerra

L’America apre il terzo fronte di guerra contro lo Stato islamico e bombarda Sirte su richiesta del governo Serraj. I “boots on the ground” di Misurata sotto pressione: troppe perdite. Nessun coinvolgimento dell’Italia (per ora) – di Paola Peduzzi

1 Agosto 2016 alle 20:53

In Libia è cominciata la guerra

Foto LaPresse

Milano. L’America ha aperto ieri in Libia il suo terzo fronte di guerra contro lo Stato islamico, dopo la Siria e l’Iraq. Il governo libico di Fayez Serraj ha chiesto aiuto agli Stati Uniti per sradicare il gruppo di al Baghdadi a Sirte, e il presidente Barack Obama ha dato il suo consenso per una serie di strike mirati che continuerà almeno fino a che la roccaforte non cadrà. Non è la prima volta che gli americani intervengono in Libia,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica inglese, francese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, Cosmopolitics, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi