cerca

Sparatoria a Tel Aviv: 2 morti e 8 feriti. La polizia cerca un arabo-israeliano

Secondo alcuni testimoni sentiti dai media israeliani l’uomo ha sparato con un'arma semi automatica e poi è fuggito. Le forze dell'ordine propendono per un attacco di natura terroristica

1 Gennaio 2016 alle 16:17

Sparatoria a Tel Aviv: 2 morti e 8 feriti. La polizia cerca un arabo-israeliano

Un uomo ha ucciso due persone e ne ha ferite otto in un locale di Tel Aviv, in Israele, venerdì pomeriggio. Il video delle telecamere di sorveglianza del locale, il bar Simta, mostrano un uomo entrare e iniziare a sparare con quella che apparentemente è un’arma semiautomatica. Secondo alcuni testimoni sentiti dai media israeliani l’uomo ha sparato circa dieci colpi e poi è fuggito.

 

 

Le due persone uccise nell’attacco sono il manager del bar, il ventiseienne Alon Bakal, e il trentenne Shimon Rawimi.

 

In città sono iniziate operazioni di ricerca di ampia portata, con la polizia che ha chiesto alla popolazione di mantenere la calma. In serata le autorità hanno identificato l’attentatore come un arabo israeliano di 29 anni. Secondo i media israeliani, a riconoscerlo dai video delle telecamere a circuito chiuso trasmessi dalla televisione sarebbe stato il padre, che ha chiamato la polizia e ha iniziato a collaborare con le autorità.

 

Fonti della polizia hanno detto al Times of Israel che l’attentatore sarebbe della regione di Wadi Ara, nel nord di Israele, e che avrebbe un movente di stampo islamista. Nell’ambiente della sicurezza israeliano ormai si propende in maniera decisa per la pista dell’attacco terroristico, anche se ancora non c’è stata nessuna rivendicazione. Gruppi appartenenti ad Hamas si sono congratulati su Twitter  per l’attacco, ma non lo hanno rivendicato. Interpellato dal New York Times, l’esperto di antiterrorismo Daniel Byman, ha detto che “sembra un attacco stile Isis”. Il ministro per la Pubblica sicurezza Gilad Erdan, tuttavia, ha ribadito alla televisione Channel 2 che non c’è ancora certezza della natura terroristica dell’attacco, e che i moventi “criminali” e “personali” non sono ancora stati esclusi.

 

[**Video_box_2**]Circa 20 minuti dopo la sparatoria, un uomo alla guida di una moto ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco contro pattuglie della polizia in una strada della cintura intorno alla città, nei pressi dell'hotel Mandarin, nel quartiere settentrionale di Barutch. Non sono al momento confermati collegamenti tra i due fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi