Il ministro Bennett: "Attaccano Israele perché è frontiera di libertà e democrazia. Poi toccherà a voi europei"

"Questa guerra sta scoppiando anche nei vostri paesi. Fate attenzione a non trovarvi dalla parte sbagliata della Storia", dice il leader di "Jewish Home".

22 Ottobre 2015 alle 17:36

Il ministro Bennett: "Attaccano Israele perché è frontiera di libertà e democrazia. Poi toccherà a voi europei"

Naftali Bennett

Naftali Bennett, classe 1972, è ministro dell'Economia e ministro per i Servizi religiosi di Israele. Leader di un partito religioso, "Jewish Home", ha commentato la cosiddetta "Terza Intifada" chiamando in causa l'Europa, dicendo tra l'altro: "A quanti sono confusi, dico 'svegliatevi!'.

 

A coloro che in Europa e nel mondo ci assegnano voti e ci danno consigli, ricordo che questo terrorismo non è soltanto un attacco a Israele, ma un attacco allo stile di vita che riteniamo libero e democratico. Noi forse siamo in prima linea, ma non cadete in errore: questa guerra sta scoppiando anche nei vostri paesi. Fate attenzione a non trovarvi dalla parte sbagliata della Storia".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi