Un peschereccio russo affonda nel mar di Kamchatka. Almeno 54 i morti

Secondo l'agenzia Tass, che cita il ministro delle Emergenze, l'imbarcazione "Dalniy Vostok" potrebbe essere stata colpita da un iceberg alla deriva.

2 Aprile 2015 alle 09:20

Un peschereccio russo affonda nel mar di Kamchatka. Almeno 54 i morti

Un peschereccio russo è affondato al largo della penisola di Kamchatka, nell'estremo est della Federazione russa, provocando almeno 54 morti. Secondo l'agenzia Tass, che cita il ministro delle Emergenze, l'imbarcazione "Dalniy Vostok" potrebbe essere stata colpita da un iceberg alla deriva ma "la nave non ha inviato un segnale di soccorso", ha detto la fonte.

 

Sinora i soccorritori hanno raccolto 54 corpi; 63 le persone salvate ma altre 15 risultano disperse nel mare di Okhotsk, 250 km a sud di Magadan. I dispersi si sarebbero trovati nella stiva della nave al momento del naufragio.

 

Il peschereccio aveva un equipaggio composto da 78 russi e altri 54 componenti provenienti da Myanmar, Ucraina, Lituania e Vanuatu. Ventisei i pescherecci che stanno prendendo parte alle operazioni di salvataggio e ricerca dei dispersi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi