cerca

La bufala dei 40 mila lavori creati dal circuito del reddito di cittadinanza

Agenzie statali o agenti di propaganda? Il caso Anpal e il professore Mimmo Parisi

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

18 Febbraio 2020 alle 06:07

La bufala dei 40 mila lavori creati dal circuito del reddito di cittadinanza

foto LaPresse

Lo scarso rispetto nei confronti dei cittadini, della Costituzione (l’art. 97 sull’imparzialità dell’amministrazione pubblica) e la mancanza di deontologia professionale stanno raggiungendo livelli davvero preoccupanti. Mai, come nel caso del reddito di cittadinanza, le agenzie pubbliche statali erano state trasformate in agenzie di propaganda politica al servizio del M5s. Non bastavano i numeri inventati dell’Inps sul “-60 per cento di povertà assoluta” grazie al reddito di cittadinanza sbandierati dal presidente Pasquale Tridico. Ora arriva anche l’altro professore, Mimmo Parisi, messo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Sasa79

    Sasa79

    19 Febbraio 2020 - 09:46

    Voglio precisare che se non escono i lavori adesso che c'è il reddito di cittadinanza, figuratevi senza reddito se escono i lavori,allora anziché fare tante chiacchiere i politici si muovessero adesso a creare lavori,e al sud Italia specialmente città in disguido totale , mancanza di personale da xtutto e niente nessuno fa niente solo chiacchiere

    Report

    Rispondi

  • ancian99

    18 Febbraio 2020 - 20:24

    La propaganda , anziché la politica del buon governo, inteso alla cura del bene comune, è quanto nasce da un governo non-governo che ha tentato di amministrare l'Italia, non prendendosi cura di quei cittadini che, per trovare un lavoro, devono andar via dall'Italia, dominata dal'analfabetismo culturale e dalla menzogna sociale che aiutano solo coloro che,in fin dei conti, anche se non hanno un lavoro, non lo cercano, accontentandosi di percepire il reddito di cittadinanza.

    Report

    Rispondi

  • Chichibio

    18 Febbraio 2020 - 19:20

    Navigare necesse est.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    18 Febbraio 2020 - 09:25

    Applicando lo stesso schema di propaganda grillina si potrebbe allora meglio sostenere, con i soli numeri accertati nelle operazioni di ps leggibili quotidianamente in cronaca, ma in proiezione molto più significativi di quelli dei nuovi occupati, che il reddito di cittadinanza ha creato decine di migliaia di lavoratori sommersi e di delinquenti più o meno organizzati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi