cerca

Come il miracoloso Rdc si è rivelato una dannazione per il lavoro al sud

Così il Reddito di cittadinanza ha illuso il meridione e l’ha reso prigioniero della povertà. Lo dice anche Svimez

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

5 Novembre 2019 alle 06:00

Come il miracoloso Rdc si è rivelato una dannazione per il lavoro al sud

La fila ai Caf per richiedere il reddito di cittadinanza (foto LaPresse)

Roma. Nel giorno in cui ArcelorMittal annuncia (o minaccia) l’intenzione di lasciare l’Ilva e andarsene da Taranto, in contemporanea alla Camera – alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano – la Svimez presenta il suo rapporto sulla drammatica condizione del mezzogiorno e sul crescente divario con il nord e il resto d’Europa. Mentre incombe la chiusura della più grande acciaieria d’Europa con i suoi 20 mila posti di lavoro, la Svimez...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Massimo47

    05 Novembre 2019 - 11:38

    Una semplice e banale considerazione: chi faccia dell'assistenzialismo e dei sussidi per i poveri la propria bandiera politica, ha ovviamente bisogno dell'esistenza dei poveri. Qualunque altra politica che abbia l'obiettivo di trasformare il "povero disoccupato" in un lavoratore equamente retribuito, gli sarà nemica. Per chi "si nutre" della rabbia dei diseredati, meglio un ILVA in meno e migliaia di disoccupati in più.

    Report

    Rispondi

Servizi