cerca

Oltre a Fca. A che punto è l’avventura mineraria di Elkann

Oro, platino e palladio. Così Exor ha accumulato un portafoglio di partecipazioni azionarie nelle miniere d’Africa e Americhe

5 Giugno 2019 alle 10:02

Oltre a Fca. A che punto è l’avventura mineraria di Elkann

Ndassima, miniera d'oro in Repubblica Centrafricana (LaPresse)

Milano. Oro, palladio, platino. Non c’è solo la preoccupazione di “sistemare” Fiat Chrysler in una casa comune con Renault e, magari, Nissan, a occupare i pensieri di John Elkann. In questi mesi Exor Investment, il braccio operativo londinese della finanziaria del clan Agnelli si è mosso con decisione sul fronte delle materie prime, con un duplice obiettivo: fare buoni affari approfittando dei bassi tassi di interesse che limitano l’impegno finanziario; accumulare posizioni in metalli strategici per l’industria, specie dell’auto, affamata...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Ugo Bertone

Classe 1953, torinese, laurea in giurisprudenza, ha lavorato all'ufficio stampa della Borsa in anni remoti, poi al Sole 24 Ore e alla Stampa. Ha partecipato all'avventura di Epf (Borsa & Finanza e Finanza & Mercati) e si è pure divertito. Ama l'economia reale, l'industria in particolare. Per questo preferisce le storie cinesi, rispetto alle miserie a tasso zero di casa nostra.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi