cerca

Débâcle di stato in Tim

A respingere Vivendi le casse pubbliche stanno perdendo milioni. Memento

5 Settembre 2018 alle 21:04

Débâcle di stato in Tim

Foto LaPresse

Il 4 maggio, quando il fondo Elliott conquistò il cda di Tim, l’azienda ex monopolista capitalizzava 12,8 miliardi. Oggi ne vale poco più di otto: un calo del 35 per cento, ai minimi da cinque anni, quasi tre volte quello di Piazza Affari. Su 4,8 miliardi persi in quattro mesi, Elliott ci ha rimesso 430 milioni: non un successo per chi agisce in una logica speculativa, ma che magari potrebbe rifarsi, vendendo, se il titolo Tim si riprendesse. Molto peggio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi