Attendisti diversi

La cautela di Draghi e la speranza della Fiom la dicono tutta sulla Gigi economy

10 Luglio 2018 alle 06:00

Attendisti diversi

Mario Draghi (foto LaPresse)

Si osservano due visioni agli antipodi in merito alle aspettative verso il governo gialloverde. Da un lato c’è il “wait and see” del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi. Dall’altro, l’attendismo fiancheggiatore, gravido di speranze, della Fiom-Cgil. In audizione al Parlamento europeo Draghi ha usato parole caute e toni distaccati, anche per non incorrere in polemiche nazionali. “Prima di pronunciare un giudizio è necessario attendere. La prova del nove saranno i fatti. Per ora ci sono stati proclami, e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi