C’è una fronda a Genova per la Bce

Una lezione per gli anti euro dalle dimissioni di Tesauro da Carige

28 Giugno 2018 alle 06:00

C’è una fronda a Genova per la Bce

Foto LaPresse

Le dimissioni del presidente e di uno dei consiglieri di amministrazione di Banca Carige arrivano in un momento delicato per la banca genovese convalescente. Il presidente Giuseppe Tesauro, ex giudice della Corte costituzionale, si è dimesso lunedì e ieri il consigliere indipendente Stefano Lunardi ha fatto lo stesso. Le dimissioni sono state spiegate in termini di divergenze nella governance della banca e di ingerenze della Banca centrale europea che vigila ed esercita moral suasion sull’istituto finito in crisi dopo la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi