Una buona agenda Nagel

Mediobanca dimentica il noto mutismo e detta le priorità nazionali

12 Maggio 2018 alle 06:17

Una buona agenda Nagel

Alberto Nagel

Sorpresa! Mediobanca ha un’agenda: non solo finanziaria ma anche un’agenda politica pubblica, con al primo punto il futuro dell’Italia sotto il governo 5 stelle-Lega. Ce lo saremmo aspettato magari da un Carlo Messina di Intesa, o da un Jamie Dimon di JPMorgan, avvezzi a interloquire con la politica. Ma da parte di Alberto Nagel, ad della merchant bank di Piazzetta Cuccia, è una bella novità. Ulteriore prova che il vecchio salotto d’affari italocentrico che aveva costruito sul mutismo il proprio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi