cerca

Finché la banca va

Quale futuro per i colossi del credito? I piani di Intesa, il ruolo di Miccichè e le voci di un suo trasferimento al vertice di Cdp

5 Febbraio 2018 alle 10:20

Finché la banca va

Carlo Messina, ceo di Intesa Sanpaolo, e Gaetano Miccichè, presidente di Banca IMI (foto LaPresse)

Incensate poi svillaneggiate; esaltate come onnipotenti nella lunga era del bancocentrismo, poi demonizzate; accusate dall’onda populista alla quale non è sfuggita la commissione parlamentare d’inchiesta; messe alla frusta dalla crisi del vecchio mestiere, le banche italiane sono alla ricerca di una nuova dimensione. Intervenendo in un recente convegno tenuto alla biblioteca Angelica di Roma, storica sede dell’Accademia dell’Arcadia, alcuni banchieri e studiosi di primo piano si sono chiesti come è possibile compiere il passo successivo, dalla ripresa alla crescita di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi