Il salone di Detroit è tech. L'apice della mutazione dell'Auto (e di Fiat)

Il salone di Detroit è tech. L'apice della mutazione dell'Auto (e di Fiat)

Il mercato cala ma ora la parola d’ordine non è vender di più a qualunque prezzo, ma vetture più sofisticate sul piano tecnologico

Milano. Intelligenza artificiale, robot e radar di ogni tipo. Ma la novità assoluta del salone dell’auto di Detroit che aprirà i battenti al pubblico la settimana prossima dopo la passerella dei big (Sergio Marchionne, molto atteso, parlerà lunedì, preceduto dal bonus di 2.000 dollari ai dipendenti e il miliardo di investimenti, gentile omaggio a Donald Trump di un manager sbarcato in usa grazie a Barack Obama) sarà la vetrina riservata alle carriere. Per la prima volta la rassegna dedicata al...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.