Popcorn

15

01/06/2019

Già al festival di Cannes si sentiva arrivare, quando il direttore Thierry Frémaux ha avuto un momento di irritazione, frenato a fatica. Si polemizzava, al solito, sulla questione delle donne: ce ne saranno abbastanza in concorso? Ce ne saranno abbastanza tra i selezionatori? Ce ne saranno abbastanza nell’organizzazione (tutti i festival ormai hanno firmato l’impegno “50/50 by 2020”, vale a dire parità entro il 2020)? “Trovo strano che platee composte perlopiù di giornalisti maschi mi facciano notare che non ci...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.