cerca

Non è che ad abbattere la democrazia sarà la scemenza? I dubbi di un intellettuale e un “attaccate il cervello” che sa di rivoluzione

31 Maggio 2019 alle 23:11

A bbiamo sfogliato, letto o nei casi più virtuosi sottolineato molti saggi sulla tenuta della democrazia in questa stagione di smottamenti ideologici, politici e culturali: ci sono gli ottimisti solidi nella loro incrollabile fede illuminista, ci sono i declinisti che accettano rassegnati questa nuova epoca di democrazie sfregiate, ci sono i pessimisti che vedono in questa involuzione una conferma ineluttabile del loro catastrofismo. Poi è arrivato l’altro giorno Max Boot, intellettuale e storico conservatore nato in Unione sovietica e cresciuto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

01/06/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi