cerca

Renzi da Obama, la tregua in Yemen e i bagarini digitali. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

18 Ottobre 2016 alle 18:48

Renzi da Obama, la tregua in Yemen e i bagarini digitali. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“Che personaggio. Prima la vota, poi era assente e ora vota No…” #Monti #Referendum

 

Christian Rocca


 

 

Sabbie arabe

 

La Francia e l’Iraq hanno invitato a Parigi una ventina di paesi per il 20 ottobre, tra cui la Turchia e i paesi del Golfo, a “preparare il futuro politico di Mosul” dopo l’offensiva lanciata il 17 ottobre (via Internazionale).

 

Nel frattempo, tutto quel che serve sapere sulla madre di tutte le battaglie, appena cominciata. E perché saranno i sunniti presenti nella capitale dello Stato islamico a decidere quanto durerà la battaglia.

 

Non basta. L’assedio finale all’Isis rappresenta anche, nella testa di Obama, l’eredità “militare” che lascia al suo paese e al mondo intero.

 

Altro fronte caldo. Secondo l’inviato speciale dell’Onu nello Yemen, Ismail Ould Cheikh Ahmed, tutte le parti hanno accettato le condizioni della tregua che entrerà in vigore dalla mezzanotte del 19 ottobre. Incrociamo le dita.

 

Per la cronaca, dopo il fallimento delle trattative di pace in Pakistan, sarebbero ricominciati dei negoziati segreti a Doha, in Qatar, tra taliban e governo afghano.

 

 

Stato dell’Unione

 

La City, le multinazionali e i versamenti all’Ue sono per l’Ft i principali grattacapi che il governo May incontra sulla via di Brexit. Prendere nota.

 

La verità è che dopo il tentato golpe in Turchia è ripartito il flusso di rifugiati che arriva sulle isole greche. Morale: l’accordo Bruxelles – Ankara sui migranti è sull’orlo del collasso.

 

Così Renzi cavalcherà il sentimento anti europeo per vincere il referendum. Nel frattempo il premier si gode la passerella alla Casa Bianca ((sperando che il caloroso appoggio obamiano al “Si” non diventi una maledizione).

 

L’FBI sta addestrando la polizia belga. Sta insegnando le tattiche usate dalle forze americane durante le sparatorie di massa, da applicare in Europa nei casi di attentati terroristici.

 

Intanto FedEx investe 1,4 miliardi in Francia, l’aeroporto Charles de Gaulle base logistica potenziata.

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Corsa alla Casa Bianca. Pare che il nuovo voto dei Latinos potrebbe trasformare il Texas in uno swing state. Pare. E poi le ultime tre, tostissime, settimane di campagna di Hillary, tra l’offensiva di Trump e lo scandalo email-gate.

Turisti infuriati. In seguito alla morte del suo sovrano Bhumibol Adulyadej, la Thailandia ha indetto un periodo di lutto di un anno, e per qualche tempo anche bevande alcoliche, feste e il famoso Full Moon Party saranno vietati.

Ore giapponesi. La via di Tokyo alla quarta rivoluzione industriale, tra robotica, Intelligenza Artificiale e manifattura avanzata.

Ticket to ride. Sta per arrivare la tua corsa in auto senza pilota. Almeno così dice Uber, nelle ore in cui Apple ridimensiona le sue ambizioni “automotive”.

Antenato contadino. I ritrovamenti ossei in Giordania che ci stanno raccontando com’è nata l’agricoltura e si è evoluta la nostra civiltà

Big Oil. E’ bastato che il prezzo del greggio risalisse un po’ per far ripartire gli investimenti dei colossi petroliferi, dopo due anni di magra.

 

 

Personaggi

 

La prossima rivoluzione francese, quella populista. Conversazione con Marine Le Pen firmata Foreign Affairs.

 

Il vero terzo candidato negli Stati Uniti. Non è Gary Johnson del partito libertario, né Jill Stein dei Verdi, ma uno sconosciuto 40enne mormone dello Utah che potrebbe far perdere Trump…

 

Il giovane sindaco che sta cercando di “salvare” una delle città più violente del mondo, San Salvador

 

 

Mappa del giorno

 


Le abitudini di lettura degli americani. Interessante…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Vite parallele. Immigrazione, modello May o modello Merkel? La premier britannica segue le pulsioni identitarie degli elettori, ma avrà non pochi problemi ad attuare la Brexit e limitare le libertà di movimento. La cancelliera tedesca persegue la sua politica di accoglienza e apertura, ma perde consensi. Due modelli a confronto. Parla Chandran Kukathas, London School of Economics.

Nuova mobilità. Come Mary Barra sta riscrivendo la cultura aziendale di GM al tempo della sharing economy e delle auto senza conducente.

Casa e bottega. Perché gli americani lavorano così tanto più degli europei? Ne scrive Bloomberg. Interessante.

Sere nere. Stando alle ultime ricerche, nell'universo conosciuto ci sono sette sestilioni di stelle. Allora perché la notte è così buia? Questa domanda, chiamata anche Paradosso di Olbers, rappresenta un mistero da secoli—ma ora abbiamo qualche indizio.

Albiceleste. La Messi-dipendenza, la confusione nello spogliatoio, una Federazione allo sbando: l’Argentina ora rischia pure la qualificazione a Russia 2018.

 

 

Ossessioni

 

Nuova guerra fredda? No, la Russia non si sta preparando alla guerra con gli Stati Uniti. Il Washington Post ha smentito i giornali che parlano di un conflitto imminente citando razionamenti di pane e rifugi anti-atomici (articolo tradotto in italiano da Il Post).

Bagarini digitali. Dopo i casi Coldplay e Bruce Springsteen, l’Antitrust indaga sulla prevendita dei biglietti dei concerti. Aperta un’istruttoria nei confronti di Ticketone e di quattro operatori del mercato secondario.

Di lotta e di governo. Un'immagine scherzosa o offensiva può fare politica? Dalla nuova Meme Alliance in protesta contro Facebook fino a Pepe the frog, la protesta ai tempi dei meme.

 

 

Mettetevi comodi

 

Nel continente nero. La Guerra segreta di Obama in Somalia, e che passerà al suo successore, raccontata dal Nyt.

Fancy Food Winter Show. Tre giorni nel paradiso degli snacks, dove tutto è possibile (e ingurgitabile).

Cose dell’altro mondo. Fare surf in una gelida isoletta norvegese, 6mila miglia a nord delle Hawaii…

Pazza idea. Luke Spencer è andato in Romania con l’intento di visitare la Transilvania utilizzando come guida Dracula di Bram Stoker, seguendo nel dettaglio i passi di Harker (via Rivista Undici).

 

 

Accadde oggi

 


Nel 1968 oggi Bob Beamon, con 8.90m, stabiliva un fantasmagorico record del mondo di salto in lungo…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi