cerca

Modello Grozny in Siria, Deutsche Bank come alibi e Rosetta. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

30 Settembre 2016 alle 18:27

Modello Grozny in Siria, Deutsche Bank come alibi e Rosetta. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

“Cosa ho imparato da Jeff Bezos? Diffondere una cultura nuova anche nei gesti quotidiani e non perdere tempo a fare convegni…”

Diego Piacentini


 

 

Sabbie arabe

 

Il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato alla Bbc che Washington vuole risparmiare il gruppo Jabhat Fatah al Sham (l’ex Fronte al nusra) per usarlo nel tentativo di rovesciare il presidente Bashar al Assad (via Internazionale).

 

La storia mozzafiato di un salvataggio ad Aleppo, le bombe dal cielo, le macerie, la fuga dei sopravvissuti nel video racconto del Nyt.

 

Dice Foreign Policy che il modello che Putin sta applicando in Siria è il modello Grozny (purtroppo). Ricordate la Cecenia…?

 

Una sala operativa italo-libica contro terroristi e trafficanti. Con base a Tripoli, avrà il compito di monitorare le coste e sigillare i confini.

 

Ricordando Shimon Peres e il sogno di “Nuovo Medio Oriente”, nel giorno dei suoi funerali. E la guerra civile dentro Fatah, raccontata da Foreign Affairs.

 

 

Stato dell’Unione

 

Perché le difficoltà che attraversa Deutsche Bank non c’entrano con le scelte della Bce (come pensano in molti a Berlino) ma affondano le radici al suo interno e nelle pieghe del modello tedesco.

 

C’è chi per descrivere i grossi problemi del colosso tedesco scomoda il fantasma di Lehman, inevitabile. Anche se per Goldman Sachs la situazione di DB non è così tragica. Troncare e sopire, sempre…

 

Le dieci persone da cui dipendono (forse) i destini di Deutsche Bank (auguri…!), messe in fila da Bloomberg.

 

Ovviamente chi ha usato Deutsche Bank per confrontare la solidità delle banche italiane ora si prepari a vedere l’effetto di questa crisi su MPS e le altre (via Fabio Bolognini).

 

Cosa vuol dire per la Spagna la crisi dei socialisti e cinque cose da sapere sulla guerra intestina nel partito di Pedro Sanchez.

 

Ce la farà il sindaco di Londra Khan a fermare il probabile esodo di lavoratori qualificati dal Regno Unito, causa Brexit? Forse sì.

 

Intanto Nissan ha deciso di rinviare nuovi investimenti negli stabilimenti di Sunderland in attesa di capire che piega prenderà il negoziato sulla Brexit…

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

C’è posta per te. Com’era prevedibile, Uber e Amazon hanno messo nel mirino il mondo delle spedizioni e vorrebbero entrare direttamente anche in questo business (capito FedEx, Ups e compagnia cantando?).

Domani è un altro giorno. La pace in Colombia dopo 50 anni di conflitto sanguinoso con le Farc può diventare un caso di scuola per molti altri paesi martoriati da guerriglie e guerra civili.

Corsa alla Casa Bianca. Giocandosi sul filo, anche un piccolo balzo nei sondaggi post dibattito potrebbe fare la differenza per Hillary Clinton. Spiega perché, a poco più di un mese dalle presidenziali, Nate Silver. E poi cosa rivelano gli ultimi documenti dell’Fbi sull’emailgate di Hillary.

Missione compiuta. Rosetta ha completato la sua missione atterrando sulla cometa. Puntuale! Costata un miliardo di euro e dal peso di tre tonnellate, giunge al termine del suo servizio dopo più di 12 anni di servizio.

 

 

Personaggi

 

Madre, scienziata, leader politica. Storia di Frauke Petry, la nuova star della destra populista tedesca.

 

Brigitte Gabriel, l’affascinante e insieme terrificante pasionaria della sempre più influente lobby anti Islam Usa.

 

Il documentario di Netflix su Amanda Knox è esattamente come se lo aspettavano tutti…

 

 

Mappa del giorno


 

L’andamento mensile del numero di disoccupati in Italia dal 2007 ad oggi. La fase pre-crisi, purtroppo, sembra un miraggio lontano (via Francesco Seghezzi)…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Il grande balzo. Perché il ritorno di fiamma (e di popolarità) di Mao in Cina potrebbe trasformarsi in una minaccia per l’attuale leadership di Pechino…

Che tempo che fa. In che modo le grandi compagnie Oil & Gas stanno cercando di aggiornare il proprio business nel nuovo scenario low carbon, in un bel film dell’Economist.

Parole come pietre. “Disruption”, “Incubation”, “Innovation”. Perché l’abuso contemporaneo di parole altisonanti e ultimative, legate alla rivoluzione tecnologica, potrebbe essere un danno…

Contaminazioni. Cosa succede quando la scienza incontra la fiction, la tv e, più in generale, la cultura pop…

Il calciatore perfetto. Perché Claudio Marchisio è il prototipo del giocatore moderno, capace di coprire più ruoli: è un talento che serve a tutti perché è gamba, è tocco, è intelligenza, è ricerca dello spazio.

 

 

Ossessioni

 

Non ci posso credere. I due dipinti di van Gogh ritrovati vicino a Napoli. Li ha recuperati la Guardia di Finanza in casa di un camorrista, dopo una lunga indagine. Erano stati rubati nel 2002 dal van Gogh Museum di Amsterdam.

Non è l’economia, stupido. Diversi studi americani suggeriscono che non sono i timori economici ad agitare i sentimenti contro gli immigrati ma semplicemente il razzismo, scrive il Washington Post (articolo tradotto in italiano da Il Post).

Paragoni infausti. Citando Hitler e l’Olocausto, il presidente filippino Duterte ha fatto capire che la lotta senza quartiere al business della droga nel suo paese potrebbe finire come con gli ebrei…

 

 

Mettetevi comodi

 

Vado a vivere in città. Grandi trasformazioni urbane, specie in Cina, catturate e confrontate in fotografie molto ma molto paradigmatiche.

Spie come noi. Come Londra sta riformando i propri gloriosi servizi segreti per stare al passo con la rivoluzione (e le minacce) del digitale.

Segui i soldi. La storia di come Goldman Sachs, ai tempi di Gheddafi, abbia perso la bellezza di 1,2 miliardi di dollari di soldi libici e di come, adesso, Tripoli voglia indietro quel tesoretto…

C’era una volta. La mappa dei luoghi che hanno ispirato le grandi storie e i grandi racconti della letteratura di infanzia.

Motore immobile. Viaggio nelle miniere di cobalto del Sudafrica, dove nascono le batterie dei nostri Smartphone. Pelle d’oca.

 

 

Accadde oggi


 

Venticinque anni fa oggi il presidente haitiano, Jean-Bertrand Aristide, veniva costretto alle dimissioni…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi