cerca

Il protezionismo europeo, Siria à la carte e le password rubate. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

31 Agosto 2016 alle 17:38

Il protezionismo europeo, Siria à la carte e le password rubate. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

“Andiamo a governare con le ruspe in tangenziale…”

Matteo Salvini


 

 

Le tasse del vicino

 

Perché Apple e l’Irlanda si danno una mano. Entrambi faranno ricorso contro il risarcimento da 13 miliardi: per il Washington Post è un esempio dell'ascendente che le grandi società hanno sui governi (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

 

In che modo la guerra fiscale Ue-Apple potrebbe diventare una manna per il Regno Unito post Brexit.

 

Le regole e le ipocrisie, secondo Marco Zatterin (perché la partita ha dei contorni enormi che toccano le relazioni transatlantiche complessive). E il fantasma europeo del protezionismo dietro la guerra Bruxelles-Cupertino, secondo Eugenio Cau.

 

A proposito. Eurosocialismo vs liberoscambismo. Dopo il tedesco Gabriel, anche il francese Hollande silura il Ttip (anche se il capo negoziatore Usa non getta la spugna, anzi).

 

 

Sabbie arabe

 

Come volevasi dimostrare, la Turchia sconfessa Washington e smentisce la tregua con i curdi. Di recente Ankara ha inviato i carri armati in Siria in un’operazione contro il gruppo Stato islamico, che prevede sia il supporto ai ribelli dell’opposizione al governo di Damasco sia il contenimento delle milizie curde attive nel nordest del paese vicino. 

 

Siria à la carte. Alleanze che cambiano, amici-nemici, giochi di specchi. Lo Spiegel prova a mettere ordine nel ginepraio degli attori in campo.

 

Cosa sarebbe successo se tre anni fa l'Occidente fosse intervenuto in Siria? Se lo è chiesto Anne Applebaum. Interessante…

 

Abbattere l’Isis ha un costo ma si può fare. Lezioni dal caso Sirte.

 

Stanno arrivando di nuovo tantissimi migranti. Diecimila in meno di due giorni, tutti dalla Libia, e il flusso sta mettendo pressione sul già precario sistema di accoglienza italiano (via il Post).

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

La terra trema. Come funziona la macchina dei soccorsi durante un sisma di questa portata; le parole buoniste e sbilenche sulla “natura buona vs uomo cattivo” di monsignor Pompili e un confronto con l’Europa, dove ad esempio il costo delle case da rifare viene pagato dalle assicurazioni.

Corsa alla Casa Bianca. Nel giorno della visita di Trump in Messico, il dibattito bollente sull’immigrazione spiegato da Vox attraverso le 14 espressioni più in voga. Tra i democratici, invece, occhio alla sindrome Tafazzi. Alcuni candidati minori potrebbero mettere a rischio la vittoria di Hillary Clinton (via Gianni Riotta). Ricordate Nader nel 2000? 

Prova del nove. In Birmania Aung San Suu Kyi cerca la riconciliazione con i ribelli, scrive Le Monde.

La chiesa di Francesco. Ci sarà presto un nuovo dicastero in Vaticano, il Papa in persona si occuperà dei migranti.

Gira la ruota. Non solo calcio: la Cina si compra la Lampre e l’Italia scompare dallo stradario del grande ciclismo.

Braccia rubate all’agricoltura. Il settore più caldo nell’M&A 2016 sembra essere il settore agricolo. PotashCorp + Agrium; Bayer + Monsanto; ChemChina + Syngenta e DuPont + Dow Chemical. E l’anno non è ancora finito (via Javier Blas).

Cuba libre. Ci siamo, oggi è un giorno storico: dopo 55 anni un volo commerciale torna a collegare gli Stati Uniti con Cuba.

Nel Continente nero. E anche la più grande economia africana è ufficialmente in recessione: la Nigeria (non bastassero gli altri problemi, da Boko Haram al barile basso).

 

 

Personaggi

 

Chi era davvero Abu Muhammad al Adnani, il secondo uomo più importante del gruppo islamista dopo il califfo Abu Bakr al Baghdadi, rimasto ucciso in un raid Usa.

 

A cosa serve Witsel. Cosa aggiungerebbe alla Juventus il centrocampista belga (dopo settimane passate ad inseguire Matuidi).

 

 

Mappa del giorno


 

L’andamento dei giovani occupati (fascia 15-24 anni) negli ultimi 12 mesi, in Italia (via Francesco Seghezzi)…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Post terremoto. Perché in Italia siamo interessati al danno e non a come funziona il sistema. Un’abbuffata di dolore e indignazione, di storie, cuori palpitanti in presa diretta, il Destino, la Morte, il Caos. Tutto questo appare come un patologico bisogno di cura. Che è un concetto ambiguo, bisogna farci attenzione: dopo sentiamo i postumi dell’indigestione e tutto si spegne.

Democratura. Come ha fatto il presidente turco Erdogan a diventare più popolare che mai dopo tanti anni al potere…

Segui i tassi. Da Bazooka a Grande Berta. Perché nessuno come i banchieri centrali fa uso di così tante metafore (un filo stupide). E poi che succede se la Fed salta il parlamento e s’intrattiene con i rappresentanti dei vari interessi? Per il Wsj la risposta è chiara: la banca centrale diventa un organo politico (via Franco Continolo).

The Donald. Perché Trump ci fa paura. È un virus sconosciuto? Un mostro da film dell’orrore? Una strana creatura dallo spazio profondo? No, è il candidato repubblicano. E non possiamo farci niente.

I limiti delle neuroscienze. Tutto quel che la scienza non potrà mai spiegare (può non piacere ma è così…).

 

 

Ossessioni

 

Cybercrime. Degli hacker hanno rubato oltre 60 milioni di password di Dropbox. Le password erano state rubate in una breccia annunciata in passato, ma solo ora è possibile comprendere le reali proporzioni dell'hack. È solamente l'ultimo hack a essere scoperto quest'anno, dopo quelli che hanno colpito LinkedIn, MySpace e Tumblr.

La febbre dell’oro. Come sopravvivere al rituale più estenuante di Silicon Valley: raccogliere soldi.

La fabbrica del mondo. Candele, guinzagli, mollette, accessori. Quei cento oggetti fatti solo dai cinesi…

 

 

Mettetevi comodi

 

La vita è streaming. Storia breve (ma intensa) della guerra e dei risentimenti tra Spotify e Apple Music.

Oro blu. La guerra dell’acqua e per le acque in Asia Centrale, nel foto racconto di Foreign Affairs.

Il fondo del barile. In Arabia Saudita migliaia di lavoratori stranieri rivendicano i loro salari. Lo racconta la Reuters (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Il business delle consegne. La grande domande è: Amazon finirà per ammazzare i grandi colossi delle spedizioni come FedEx e Ups? Prova a rispondere Bloomberg.  

 

 

Accadde oggi


 

Nel 1888 oggi cominciava a Londra l’epopea criminale del serial killer Jack lo Squartatore. Mary Ann Nicholls è la sua prima vittima, ritrovata morta in Buck’s Row…

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi